Alla scoperta del Kakadu National Park in Australia

Se amate la natura inesplorata, gli enormi spazi e quel senso di libertà che solo viaggiare in luoghi selvaggi vi può dare, andate in Australia.
In questo articolo vi darò alcuni consigli, per scoprire forse una delle parti più incontaminate del mondo, il Kakadu National Park, sito al nord di questo meraviglioso continente.
Ho pianificato questo viaggio da casa e mi sono affidata ad un tour organizzato di tre giorni attraverso il sito di www.getyourguide.it.

Essendo questo parco nazionale immenso è molto difficile viaggiare da soli, soprattutto se non si ha una macchina propria e molto tempo a disposizione . Quindi se non siete in viaggio con un vostro van, affidatevi a degli esperti che vi aiuteranno a scoprire il Northern Territory senza pericoli.

In loco troverete numerosi tour organizzati che vi accompagnano a scoprire le meraviglie di questa terra.

 

 

Questi tour vi offrono il mezzo di trasporto, una guida esperta e l’alloggio per dormire, che per me sono stati due campeggi all’interno della foresta australiana ( esperienza incredibile!). Vi consiglio di leggere bene le indicazioni stampate nel vostro biglietto di prenotazione, perchè a volte bisogna confermare il viaggio qualche giorno prima, chiamando un numero specifico indicato appunto nel vostro biglietto.

Il mio viaggio inizia di prima mattina, con un solo zaino e scarpe comode e robuste,con un gruppo di ragazzi da tutto il mondo, dalla città di Darwin verso l’Ubirr Rock Art Site, il più grande sito di pittura aborigena esistente nel pianeta.
Qui si inizia a scoprire la cultura degli aborigeni australiani, che sono letteralmente un tutt’uno con la natura, tanto che ancora oggi molti di loro rifiutano di vivere nelle città, preferendo dormire a terra nel bush ( come chiamano gli Aussie la tipica vegetazione australiana).

 

 

In questo meraviglioso sito si può anche raggiungere la sommità di gigantesche rocce dove si può ammirare il parco nazionale del Kakadu che incontra il Litchfield National Park, un punto panoramico che toglie il fiato.

A seguire una crociera di un’ora attraverso un fiume pieno zeppo di coccodrilli, uccelli acquatici, wallaby e meravigliose ninfee.

Vi consiglio prima di partire per questi tour di informarvi se dovete portarvi i sacchi a pelo, infatti solo grazie ad una previdente guida, ho evitato notti all’addiaccio.
In questi tre giorni, ho nuotato nelle cascate più belle che io abbia mai visto e vi raccomando soprattutto le Jim Jim Falls. Un’oasi di sabbia finissima all’interno della foresta del Kakadu National Park con un piccolo lago profondo 25 metri che vi darà i brividi.

 

 

Ho inoltre avuto il piacere di vedere le Twin Falls, le Florence Falls, Buley Rockhole, le Wangi Falls, tutte splendidi luoghi in questo immenso polmone verde. Alcune di queste si trovano al Litchfield Park, quindi controllate sempre che ci siano camping areas vicino a voi.

Infine vi consiglio di portare con voi una macchinetta fotografica o uno smartphone con ottima fotocamera, così da poter immortalare la spettacolare biodiversità di questo continente meraviglioso che è l’Australia.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi